Cos’è e come funziona la delegazione di pagamento

Cos’è la delegazione di pagamento

Con il termine delegazione di pagamento si intende un prestito con pagamento rateale concesso al lavoratore dipendente di Amministrazioni pubbliche o private, estinguibile mediante trattenute di quote delle retribuzioni mensili, che vengono versate al soggetto finanziante da parte del datore di lavoro, cui è stato conferito il relativo mandato irrevocabile da parte del lavoratore dipendente.

Possono richiedere la delegazione di pagamento anche quei lavoratori che hanno già in corso un prestito con cessione del quinto purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto.

Delegazione di pagamento: a chi è dedicata

Nella descrizione della delegazione di pagamento, abbiamo illustrato come essa sia riservata esclusivamente ai lavoratori dipendenti, siano di aziende private o di enti pubblici. Ciò significa che non possono accedere a questa formula di finanziamento i pensionati, i quali possono rivolgersi alla cessione del quinto.

I dipendenti statali e la maggior parte dei dipendenti pubblici possono ottenerla se l’ente per il quale lavorano accetta questo tipo di prestito mentre i dipendenti privati, titolari di un contratto a tempo indeterminato, previo accertamento che l’amministrazione dell’azienda per la quale lavorano accetti di trattenere la doppia rata.  È necessario inoltre una buona anzianità di servizio e/o un importo elevato di TFR accantonato in azienda o in un fondo di previdenza complementare.

Tuttavia affinché si possa perfezionare il prestito con delega effettuata da parte di una Amministrazione statale è necessario che, preliminarmente, venga stabilita convenzione da parte del soggetto erogante con l’Amministrazione di appartenenza; la convenzione permette al dipendente di usufruire di tassi agevolati concordati a monte della sottoscrizione.

Nel caso in cui si lavori per amministrazioni parastatali, quali ad esempio Provincie, Regioni e Comuni, oppure Asl e enti sanitari, non è necessario che sia stipulata una convenzione perché tali enti assumono di norma l’incarico di delegati per prestiti.

Ad ogni modo, la domanda per la sottoscrizione di un finanziamento con delega di pagamento è a firma unica, sebbene debba essere accettato dal datore di lavoro. Il lavoratore non deve in ogni caso giustificare la ragione della richiesta del finanziamento.

Come funziona la delegazione di pagamento

Dopo aver visto cos’è la delegazione di pagamento, scopriamo ora come funziona.

Anzitutto, la rata massima applicabile è sempre il 20% dello stipendio netto che il lavoratore stabilisce di pagare in fase di sottoscrizione del contratto resta costante per la durata del prestito. Ha un tasso fisso, al fine di impedisce che l’importo della rata possa variare nel tempo. Possono accedere al finanziamento tutti i lavoratori dipendenti.

La delega di pagamento può essere, inoltre, richiesta anche in presenza di altri finanziamenti, inclusa la cessione del quinto.

La delegazione di pagamento è garantito da una copertura assicurativa obbligatoria che tutela le parti in caso di morte del debitore o di perdita del lavoro; in questo modo il capitale erogato resta assicurato sino al suo rientro.

Per ottenere maggiori informazioni e conoscere la documentazione necessaria per richiedere una delega di pagamento, contatta gli esperti di Capitalfin!

CONTATTACI ORA al NUMERO VERDE 800 22 55 66

NEWS CORRELATE

Le novità legate alla Cessione del Quinto

COS’E’ LA CESSIONE DEL QUINTO? La cessione del quinto è una forma di finanziamento concessa a dipendenti e pensionati in cui il versamento delle rate del piano di ammortamento avviene attraverso una trattenuta effettuata direttamente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico e versate alla finanziaria che ha erogato il finanziamento. QUALI SONO LE NOVITÀ’ … Continued

Intervista ad Alessia Cordova, Ufficio Post Vendita

“CapitalFin è una società solida e in continuo cambiamento. Ad oggi mi è difficile immaginare come potrebbe evolversi in futuro, ma sono sicura che la crescita sarà la costante in tutto il nostro lavoro.” Alessia Cordova, Ufficio Post Vendita, ci ha raccontato come sta vivendo la sua esperienza all’interno di CapitalFin. Raccontaci di te e … Continued

Banca IFIS, l’Assemblea degli Azionisti approva il bilancio 2018 e il dividendo pari a 1,05 euro per azione

Mestre (Venezia), 19 aprile 2019 – L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Banca IFIS S.p.A., riunitasi oggi sotto la presidenza di Sebastien Egon Fürstenberg, ha approvato: • il bilancio relativo all’esercizio 2018, i cui risultati preliminari sono stati comunicati l’11 febbraio 2019; • la distribuzione agli azionisti di un dividendo pari a 1,05 euro, al lordo … Continued

La cessione del quinto: una nuova opportunità per te!

La cessione del quinto è un ottimo strumento di finanziamento dedicato ai dipendenti pubblici, privati e pensionati che prevede la restituzione del prestito tramite trattenute mensili in busta paga o pensione non superiori a un quinto dello stipendio. I contratti di cessione del quinto dello stipendio prevedono la sottoscrizione obbligatoria di un’assicurazione rischio vita e … Continued

Intervista a Raffaele Mazza, Ufficio Erogazioni

  “Fare squadra significa crescere insieme, migliorarsi, saper ascoltare, ma soprattutto, saper dare valore al lavoro altrui.” La squadra, o per meglio dire, i colleghi, al centro della riflessione di Raffaele Mazza dell’Ufficio Erogazioni. Per scoprirne di più, lo abbiamo intervistato. Tre aggettivi per descriverti? Descriversi con tre aggettivi è compito arduo ma mi piace … Continued

Il CDA approva i risultati preliminari 2018. Utile netto 4°trimestre a 57,8 milioni di euro. Utile netto dell’anno a 146,8 milioni di euro.

Mestre (Venezia), 11 febbraio 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Banca IFIS, riunitosi oggi sotto la presidenza di Sebastien Egon Fürstenberg, ha approvato i risultati preliminari relativi all’esercizio 2018. Il 7 marzo 2019 verrà approvato il progetto di bilancio 2018. «Nel 2018 Banca IFIS ha continuato a crescere in tutti i segmenti di business … Continued