Mutuo o affitto: cosa conviene di più?

Quando si ha la necessità di cambiare casa, una delle prime domande che vengono in mente è sempre e solo una: conviene di più il mutuo o l’affitto? La risposta giusta varia a seconda di ogni soggetto o situazione, non dipende soltanto dalla propria situazione patrimoniale. Tuttavia, esistono alcuni semplici parametri che possono aiutare a capire quando conviene scegliere mutuo o affitto.

Perché scegliere l’affitto

Attraverso l’affitto, chiunque può cambiare casa senza avere una cospicua disponibilità economica o un reddito sicuro. Per affittare una casa è infatti sufficiente pagare una rata mensile, semestrale o annuale e versare una caparra d’importo pari a due o tre rate, che verrà rimborsata alla conclusione del contratto. Di conseguenza, tutti gli oneri di manutenzione straordinaria restano a carico del proprietario e pertanto è possibile programmare i pagamenti senza preoccuparsi di eventuali spese impreviste.

L’affitto può essere altresì conveniente per chi ha la necessità di spostarsi frequentemente per ragioni di lavoro, studio o famiglia. Inoltre, consente di raggiungere l’indipendenza anche a chi non dispone di un budget sufficiente per l’acquisto di una casa e l’accensione di un mutuo.

Perché conviene il mutuo

La stipula di un mutuo per l’acquisto di una casa comporta ovviamente un impegno economico non indifferente e a lungo termine, ma assicura notevoli vantaggi rispetto all’affitto. In primo luogo, permette di avere la certezza di una dimora di proprietà che può rappresentare un punto fermo non solo per sé stessi, ma anche per i propri eredi. Possedere una casa significa anche avere la libertà di poterla personalizzare apportando modifiche estetiche o strutturali a proprio piacimento. L’immobile acquistato può essere inoltre rivenduto oppure affittato e diventare così una fonte di reddito certa per i proprietari.

Al contrario di ciò che si pensa, mutuo o affitto sono due soluzioni altrettanto flessibili, in quanto anche le famiglie numerose o monoreddito possono acquistare casa grazie ai tassi d’interesse agevolati. I pensionati, d’altro canto, possono scegliere la cessione del quinto della pensione come forma di finanziamento agevolato per l’acquisto di un immobile.

Come scegliere il mutuo per l’acquisto di una casa

Ad oggi esistono quattro diverse tipologie di mutuo che possono essere scelte per l’acquisto di una casa:

  • Il mutuo a tasso fisso, che prevede un tasso d’interesse costante per l’intera durata del finanziamento;
  • Il mutuo a tasso variabile, i cui interessi possono aumentare o diminuire in relazione all’andamento degli indici di riferimento Euribor e BCE;
  • Il mutuo a tasso fisso rinegoziabile, che prevede un periodo iniziale a tasso fisso che può essere successivamente mantenuto o trasformato in tasso variabile;
  • Il mutuo a tasso variabile con CAP, che permette di fissare un tetto massimo per l’importo dei tassi d’interesse in modo da tutelarsi da eccessivi rialzi.

Per avere maggiori informazioni sui mutui Capitalfin o sulla cessione del quinto della pensione, contattaci telefonicamente al Numero Verde 800 22 55 66 oppure richiedi un preventivo gratuito senza impegno mediante l’apposito modulo. CLICCA QUI.

NEWS CORRELATE

Cessione del quinto dello stipendio in 10 punti

Quando si ottiene un prestito, possono essere stabilite particolari modalità di pagamento, a tutela sia del consumatore che dell’ente erogatore del finanziamento. Una tipologia particolare di pagamento è la cessione del quinto dello stipendio o della pensione. 1. CHE COS’E’ LA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO? Con cessione del quinto dello stipendio si intende una … Continued

Rinnovo cessione del quinto: un’opportunità a portata di mano

Il rinnovo cessione del quinto è un’interessante opportunità per chi ha già usufruito di un prestito mediante cessione del quinto. Se già conosci questa modalità di prestito e hai un finanziamento attivo, infatti, ti sarà utile sapere che, nel caso ne avessi bisogno, potrai rinnovare la tua cessione del quinto e ottenere nuova liquidità. Non … Continued

Banca IFIS: approvati i risultati relativi al primo trimestre del 2018

Margine di intermediazione in crescita del +35%, utile netto del +16%. Continuano le assunzioni: oltre 70 nuove risorse nei primi 3 mesi dell’anno. Highlights– Risultati primo trimestre 2018 DATI RICLASSIFICATI : 1 gennaio – 31 marzo – Margine di intermediazione a 139,4 milioni di euro (+34,6%); – Risultato netto della gestione finanziaria 128,4 milioni di … Continued

Finanziamento auto con cessione del quinto

L’acquisto di una nuova automobile può avvenire utilizzando vari strumenti, tra cui il finanziamento auto con la cessione del quinto dello stipendio. Ma ricordiamo che cos’è la cessione del quinto. È una particolare forma di finanziamento a tasso fisso, la cui rata da rimborsare è pari ad un quinto dello stipendio mensile del lavoratore. La … Continued

Cos’è e come funziona la delegazione di pagamento

Cos’è la delegazione di pagamento Con il termine delegazione di pagamento si intende un prestito con pagamento rateale concesso al lavoratore dipendente di Amministrazioni pubbliche o private, estinguibile mediante trattenute di quote delle retribuzioni mensili, che vengono versate al soggetto finanziante da parte del datore di lavoro, cui è stato conferito il relativo mandato irrevocabile da parte del lavoratore dipendente. Possono richiedere la delegazione di pagamento anche quei lavoratori che hanno già in … Continued

Cessione del quinto o prestito personale? Prendi la scelta migliore!

Cessione del quinto o prestito personale? Sono le forme più diffuse di finanziamento per credito al consumo. Entrambe rappresentano una soluzione per ottenere una somma di denaro in breve tempo restituendola a rate. Le differenze tra cessione del quinto e prestito personale sono diverse, vediamole insieme. Cessione del quinto il debito viene rimborsato all’ente che … Continued