Cessione del quinto dello stipendio in 10 punti

Quando si ottiene un prestito, possono essere stabilite particolari modalità di pagamento, a tutela sia del consumatore che dell’ente erogatore del finanziamento. Una tipologia particolare di pagamento è la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

1. CHE COS’E’ LA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO?

Con cessione del quinto dello stipendio si intende una forma di finanziamento a tasso fisso e con pagamento costante della rata che ogni mese viene trattenuta o dallo stipendio o dalla pensione, ovvero la quinta parte, calcolata su base mensile. Con questa modalità, si consente alla banca o intermediario di trattenere tale somma a pagamento di un debito.

2. CHI PUÓ RICHIEDERLA?

La cessione del quinto dello stipendio può essere richiesta sia da dipendenti pubblici, ma anche da dipendenti di aziende private, compresi quindi i lavoratori a termine o parasubordinati.

3. CHI PUÓ CONCEDERLA?

La richiesta di cessione del quinto dello stipendio, qualificata come operazione di «credito a consumo», può essere effettuata direttamente sia dalle banche che dalle società finanziarie oppure attraverso l’attività di agenti finanziari o mediatori creditizi.

4. COSA FARE PRIMA DI CONCLUDERE IL CONTRATTO?

Prima della conclusione del contratto il consumatore può richiedere il manuale sulle “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori”, meglio conosciuto come Modulo Secci, nel quale può trovare tutte le caratteristiche e i costi del finanziamento. Inoltre, anche le società finanziarie (o gli intermediari) hanno diritto a ricevere una copia del prodotto finanziario per poterlo leggere prima di firmare.

5. I PRODOTTI ACCESSORI

É obbligatoria la polizza vita/lavoro, a tutela del cliente in caso di morte o di perdita del lavoro. Se questa polizza è a carico del consumatore, è consigliabile accertarsi che il costo effettivo del finanziamento non sia troppo elevato.

6. OCCHIO AI COSTI

Prima di avviare il finanziamento, è sempre cosa buona e giusta valutare se i costi delle rate sono sostenibili dal budget familiare e proporzionato al proprio costo e stile di vita.

7.LA DURATA DEL PRESTITO

Attraverso la cessione del quinto dello stipendio è possibile ottenere un prestito rimborsabile in un periodo variabile dai 24 ai 120 mesi considerando periodi di 12 mesi (es. 36/48/60 ecc.).

8. QUANDO SI ESTINGUE

Come tutti i finanziamenti, anche la cessione del quinto dello stipendio si estingue con l’estinzione dell’importo dovuto: alla scadenza prevista e al pagamento effettuato di tutte le rate. È altresì possibile estinguere anticipatamente il prestito in qualsiasi momento, inoltre si può rinegoziare qualora sia presente una cessione del quinto sulla pensione, l’importante che sia decorso il 40% del periodo di ammortamento iniziale del prestito da estinguere. In alcuni casi, inoltre, può essere previsto il pagamento di una penale pari all’1% del prestito pattuito.

9. QUANDO SI RECEDE DAL FINANZIAMENTO

Il diritto di recesso può essere esercitato entro 14 giorni dalla stipula del finanziamento per via di un ripensamento da parte del cliente che non necessita alcun consenso da parte della banca o da parte del mediatore creditizio. Il diritto di recesso va comunicato all’erogatore e se il finanziamento è già stato attivato si hanno 30 giorni di tempo per restituire capitale o interessi maturati previsti dalle condizioni del contratto. Il cliente, inoltre, deve rimborsare al finanziatore l’imposta sostitutiva pagata al datore di lavoro e all’ente pensionistica.

10. IL MODO MIGLIORE PER TUTELARSI

Informarsi e leggere con attenzione tutta la documentazione, chiedendo tutti i chiarimenti necessari al finanziatore. Questo è il modo migliore per tutelarsi e per sottoscrivere un contratto trasparente.

NEWS CORRELATE

Intervista ad Alessia Colantuono, Responsabile Post Delibera

Il 2 febbraio Capitalfin è entrata a far parte del Gruppo Banca IFIS. L’unione delle due realtà ha rappresenta un momento significativo, sia per l’Azienda, sia per i dipendenti. Abbiamo intervistato Alessia Calantuono, Responsabile Post Delibera. Tre aggettivi per descriverti? Sensibile, altruista, apprensiva Qual è stata la tua reazione quando hai saputo che Banca IFIS … Continued

Rinnovo cessione del quinto: un’opportunità a portata di mano

Il rinnovo cessione del quinto è un’interessante opportunità per chi ha già usufruito di un prestito mediante cessione del quinto. Se già conosci questa modalità di prestito e hai un finanziamento attivo, infatti, ti sarà utile sapere che, nel caso ne avessi bisogno, potrai rinnovare la tua cessione del quinto e ottenere nuova liquidità. Non … Continued

Banca IFIS: approvati i risultati relativi al primo trimestre del 2018

Margine di intermediazione in crescita del +35%, utile netto del +16%. Continuano le assunzioni: oltre 70 nuove risorse nei primi 3 mesi dell’anno. Highlights– Risultati primo trimestre 2018 DATI RICLASSIFICATI : 1 gennaio – 31 marzo – Margine di intermediazione a 139,4 milioni di euro (+34,6%); – Risultato netto della gestione finanziaria 128,4 milioni di … Continued

Finanziamento auto con cessione del quinto

L’acquisto di una nuova automobile può avvenire utilizzando vari strumenti, tra cui il finanziamento auto con la cessione del quinto dello stipendio. Ma ricordiamo che cos’è la cessione del quinto. È una particolare forma di finanziamento a tasso fisso, la cui rata da rimborsare è pari ad un quinto dello stipendio mensile del lavoratore. La … Continued

Mutuo o affitto: cosa conviene di più?

Quando si ha la necessità di cambiare casa, una delle prime domande che vengono in mente è sempre e solo una: conviene di più il mutuo o l’affitto? La risposta giusta varia a seconda di ogni soggetto o situazione, non dipende soltanto dalla propria situazione patrimoniale. Tuttavia, esistono alcuni semplici parametri che possono aiutare a … Continued

Cos’è e come funziona la delegazione di pagamento

Cos’è la delegazione di pagamento Con il termine delegazione di pagamento si intende un prestito con pagamento rateale concesso al lavoratore dipendente di Amministrazioni pubbliche o private, estinguibile mediante trattenute di quote delle retribuzioni mensili, che vengono versate al soggetto finanziante da parte del datore di lavoro, cui è stato conferito il relativo mandato irrevocabile da parte del lavoratore dipendente. Possono richiedere la delegazione di pagamento anche quei lavoratori che hanno già in … Continued